Piero Calamandrei

 
Giurista, scrittore, politico, Piero Calamandrei nasce a Firenze il 21 aprile 1889. Docente di diritto processuale civile, antifascista, nel 1941 aderisce al movimento Giustizia e Libertà, nel 1942 è tra i fondatori del Partito d’Azione, nel 1946 viene eletto all’Assemblea Costituente. Nel 1945 fonda la rivista «Il Ponte», che dirige per dodici anni. Tra le sue opere principali La Cassazione civile, Studi sul processo civile, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, Inventario della casa di campagna, Uomini e città della Resistenza. Muore nella sua città natale il 27 settembre 1956.
Nota sul curatore: Enzo Di Salvatore insegna Diritto costituzionale italiano e comparato nell’Università degli Studi di Teramo. Ha pubblicato i volumi: L’identità costituzionale dell’Unione europea e degli Stati membri. Il decentramento politico-istituzionale nel processo di integrazione (2008); Abruzzo color petrolio. Breve viaggio nel caos giuridico degli idrocarburi (2010); Ambiente fragile (2013); Introduzione al federalismo (2013); Germania. Scritti di diritto costituzionale (2013); L’Europa e noi. Scritti di diritto costituzionale europeo (2015); La tradizione costituzionale. Cultura giuridica e giurisprudenza (2017).
 
domenica 11 novembre
h. 17:00, Casa d'Annunzio
L'avvenire dei diritti di libertà
Piero Calamandrei / Enzo Di Salvatore. Modera Paola Vagnozzi
 


- Il programma può essere soggetto a variazioni -
 
SPONSOR & PARTNER
 
 

#FLA FESTIVAL DI LIBRI E ALTRECOSE

8/11 novembre 2018