Serena Di Gregorio

Segre. Come il fiume

di Antonio G. Tucci -
giovedì
8 novembre
ore 21:00
Spazio Matta
sezione: Altrecose
BIGLIETTO: 8 euro
Liliana Segre ha otto anni quando, nel 1938, le leggi razziali fasciste si abbattono con violenza su di lei e sulla sua famiglia. Discriminata come “alunna di razza ebraica”, viene espulsa da scuola e a poco a poco il suo mondo si sgretola: diventa “invisibile” agli occhi delle sue amiche, è costretta a nascondersi e a fuggire fino al drammatico arresto sul confine svizzero che aprirà a lei e al suo papà i cancelli di Auschwitz. Dal lager ritornerà sola, ragazzina orfana tra le macerie di una Milano appena uscita dalla guerra, in un Paese che non ha nessuna voglia di ricordare il recente passato né di ascoltarla. Dopo trent’anni di silenzio, una drammatica depressione la costringe a fare i conti con la sua storia e la sua identità ebraica a lungo rimossa.

Lo spettacolo raccoglie le memorie, dalla sua viva voce, di una testimone d’eccezione in una narrazione cruda e commovente, ripercorrendo la sua infanzia, il rapporto con l’adorato papà Alberto, le persecuzioni razziali, il lager, la vita libera e la gioia ritrovata grazie all’amore del marito Alfredo e ai tre figli.

Un lavoro teatrale per offrire ai giovani l’opportunità di non dimenticare la tragedia della Shoah, definita dal premio Nobel Elie Wiesel come “La più grande tragedia della storia”.

Serena Di Gregorio
Segre. Come il fiume
di Antonio G. Tucci -
giovedì 8 novembre
ore 21:00
Spazio Matta

BIGLIETTO: 8 euro



BIO
Serena Di Gregorio studia Teatro presso la Scuola Biennale del Maestro Kuniaki Ida (MI). Per un anno frequenta l’Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi, Corso di Teatro Danza. Conclude i suoi studi presso l’Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe.
Ha recitato in “Il sogno di una cosa” per la regia di Andrea Collavino, “Danlenuar” scritto e diretto da Giacomo Guarneri, “Noi come voi al governo” per la regia di Massimiliano Speziani, “Midia – L’uomo medio attraverso i media” produzione Compagnia Giovio, “Mitigare il buio” per la regia di Paola Bigatto e Massimiliano Speziani, “Passi affrettati” scritto e diretto da Dacia Maraini, "Ri-Midia” per la regia di Alex Cendron. “Cinque agosto” di e con Serena Di Gregorio, prodotto da Serena Di Gregorio/ Florian Teatro Stabile d’Innovazione, è stato finalista del Premio Scenario per Ustica 2013.
Collegamenti:

Trailer dello spettacolo

ALTRI APPUNTAMENTI DELLA SEZIONE: Altrecose


Aperitivo letterario
giovedì 8 novembre
Caffè Letterario, ore 19:00

Silvano Torrieri
UOMINI E QUAQUARAQUÀ
Lettura scenica a cura di Silvano Torrieri con Silvano Torrieri e Alessandro Di Giulio
giovedì 8 novembre
Bagno Borbonico - Museo delle Genti, ore 21:00

Paolo Nori
La grande Russia portatile
giovedì 8 novembre
Auditorium Petruzzi - Museo delle Genti, ore 21:30


Aperitivo letterario
venerdì 9 novembre
Caffè Letterario, ore 19:00

Mimmo Locasciulli
Come una macchina volante
venerdì 9 novembre
Bagno Borbonico - Museo delle Genti, ore 21:00


I giornali letti bene
Cosa dicono i giornali stamattina e perché lo dicono così
sabato 10 novembre
Caffè Letterario, ore 11:00


Aperitivo letterario
sabato 10 novembre
Caffè Letterario, ore 19:00

Pigi Battista
Il senso di colpa del dottor Zivago
sabato 10 novembre
Auditorium Petruzzi - Museo delle Genti, ore 21:00

Michele Dalai
I giorni di Bartali e Togliatti
sabato 10 novembre
Spazio Matta, ore 21:30


I giornali letti bene
Cosa dicono i giornali stamattina e perché lo dicono così
domenica 11 novembre
Caffè Letterario, ore 11:00


Aperitivo letterario
domenica 11 novembre
Caffè Letterario, ore 19:00

 


- Il programma può essere soggetto a variazioni -

LE LEZIONI DELLA SCUOLA HOLDEN AL FLA

La voce, l'incipit e lo storytelling: tre lezioni della Scuola Holden a Pescara in occasione del FLA2018. Sconto del 50% per i possessori del Fullpass.